lunedì 16 settembre 2013

Pensieri persi in volo - Poesia #1

Tanti puntini si formano sulle braccia e le gambe scoperte. E' la pelle che si tira e si raggrinzisce, avvertendo l'aria sempre più fresca. Il respiro si dilata ed immagina note invernali di castagne e neve.
L'autunno si avvicina...


L'oro delle foglie ci regalerà bagliori nuovi, e le panchine sempre più vuote ci sorrideranno tristi, nella loro solitaria riflessione.
Con un cappuccio ed un ombrello giallo, una ragazza camminerà facendo scricchiolare quelle mezze vite che i rami buttano giù, pensando a qualche ricordo perduto.
Ci verrà voglia di lana, pioggia e latte caldo. Ci verrà voglia persino di raffreddore e coperte pesanti.
Ci verrà voglia d'inverno.

Ma non dimentichiamocelo, l'autunno, che preannuncia, con i suoi colori speciali, il colore che è allo stesso tempo il più vuoto ed il più pieno : il bianco del freddo.

Vi lascio una mia poesia:

Pianti d'autunno

Guizza una forma dorata,
un tocco lieve e sottile
di passi scomposti.

Un uomo piange
lacrime bollenti
di solitudine.

Non vola più il mio pensiero
mi fermo nel suo
e piango.

                                  lunanelvento

                                                                                         
Buon autunno a tutti...


Il post è stato scritto interamente da me, pertanto tutti i diritti sono riservati. I testi non sono riproducibili in nessun caso.

1 commento:

  1. si respira un' aria triste ,di solitudine . Quella panchina vuota e sola rappresenta la solitudine umana. Toccante poesia

    RispondiElimina

Ciao, lascia pure un segno del tuo passaggio... mi farai felice :)