mercoledì 9 ottobre 2013

Un lunedì di...

Pioggia,


























stanchezza
                                                                                                                                                                



















e nuovi inizi.



Benvenuti lettori e passanti,
questa è una nuova rubrica intitolata "Un lunedì di..." che posterò ogni lunedì (lo so che non è lunedì ahaha... sono in ritardo già alla prima settimana!) , per dare il benvenuto ad ogni nuova settimana.
Come sapete, i temi trattati da questo blog sono tanti ma tutti di natura artistica e creativa... Ho pensato che in questo primo post della settimana sarebbe stato bello raccogliere di tutto un po'. Una specie di riassunto della settimana appena trascorsa tramite 15 punti guida (che ora vi elencherò man mano).
Ovviamente tutti i blog sono TAGGATI... (Dovete solo aggiungere all'inizio del vostro post il link al mio blog Pezzi d'anima)

Ora cominciamo...


1 . Il proposito della settimana:

Riempirmi la vita di tante belle cose














2 . Il desiderio della settimana (realizzabile)

Un cappellino da H&M color panna con un morbidosissimo pon pon ( 7.90 euro)

3 . Il desiderio della settimana (irrealizzabile per adesso, perchè niente è irrealizzabile)

Un viaggio in India












4 . Libro della Settimana (non necessariamente quello letto questa settimana)

"Mangia, prega, ama" di Elizabeth Gilbert


Liz è bella, bionda, solare; ha una grande casa a New York, un matrimonio perfetto, un lavoro invidiabile. Eppure, in una notte autunnale, si ritrova in lacrime sul pavimento del bagno, con l'unico desiderio di essere mille miglia lontana da lì. Quella notte, Liz capisce di non volere niente di tutto quello che ha, e fa qualcosa di cui non si sarebbe creduta capace: si mette a pregare. Come reagireste se Dio (o qualcosa che gli assomiglia) venisse a toccarvi il cuore e la mente, non per invitarvi alla pazienza e alla rassegnazione, ma per dirvi che avete ragione, quella vita non fa per voi? Probabilmente fareste come Liz: tornereste a letto, a pensarci su. A raccogliere le forze, perché il bello deve ancora venire. Un amarissimo divorzio, una tempestosa storia d'amore destinata a finir male e, in fondo, uno spiraglio di luce: un anno di viaggio alla scoperta di sé. In questo irresistibile diario-confessione, Elizabeth Gilbert ci racconta le tappe della sua personalissima ricerca della felicità: l'Italia, dove impara l'arte del piacere, ingrassa di 12 chili e trova amici di inestimabile valore; l'India, dove raggiunge la grazia meditando in compagnia di un idraulico neozelandese dal dubbio talento poetico; e l'Indonesia, dove uno sdentato sciamano di età indefinibile le insegna a guarire dalla tristezza e dalla solitudine, a sorridere e a innamorarsi di nuovo. "Mangia prega ama" è la storia di un'anima irrequieta, con cui è impossibile non identificarsi.


5 . Perchè proprio questo?

L'ho letto anni fa e mi ha conquistata e spinta verso la ricerca della mia felicità interiore. Così l'ho regalato ad una delle mie migliori amiche, e lo sta amando tantissimo anche lei, tanto che mi è venuta voglia di rileggerlo (cosa che sto facendo). Lo consiglio a tutti, davvero! Bellissimo...

6 . Una frase da questo libro

"Ci amavamo, non era questo il problema, però non riuscivamo a trovare il modo di non renderci l'un l'altra sempre così disperatamente, clamorosamente, autolesionisticamente infelici."

Compralo qui:




7 . Un libro che avresti voluto leggere (ma non hai letto )

Ho iniziato a leggere "Settembre" della Pilcher ma ho purtroppo interrotto per motivi universitari  :(
La trama ed altri miei consigli di lettura Qui

Compralo qui:




8 . Un film che ti è rimasto dentro

"Il curioso caso di Benjamin Button" di David Fincher con Brad Pitt e Cate Blanchett.





















L'ho riguardato in Dvd qualche sera fa, e sono rimasta doppiamente sconvolta. Dura quasi tre ore ma mi appassiona talmente tanto che lo guarderei per altre tre.

Vi lascio il trailer:


Compra il DvD qui:





9 . Un film che avresti voluto vedere (ma non hai visto)

"La variabile umana" di Bruno Oliviero con Silvio Orlando (che adoro!).























Ecco il trailer:


Ed anche la scheda del film : La variabile umana


10 . Acquisto migliore della settimana

Un libro, ovvero:  "Una storia per l'essere tempo" di Ruth Ozeki



A Tokyo, la sedicenne Nao crede che ci sia una sola via di fuga dalla sua dolorosa solitudine e dal bullismo dei compagni di classe. Ma prima di farla finita, si ripropone di raccontare la vita della sua bisnonna, una monaca buddhista ultracentenaria. Un diario è il suo unico passatempo, un diario che toccherà molte vite in modi che Nao non immagina neppure. Sull’altra sponda del Pacifico troviamo Ruth, scrittrice che vive su un’isola sperduta e che rinviene una serie di oggetti dentro un contenitore per il pranzo di Hello Kitty, portato a riva dalle onde. Che si tratti di un relitto del devastante tsunami del 2011? A man a mano che ne emerge l’importanza del contenuto, Ruth si lascia trascinare nel passato, nel dramma di Nao e nel suo destino ignoto, e contemporaneamente in avanti, nel proprio futuro. In questo romanzo a due voci incentrato sul rapporto tra scrittore e lettore, passato e presente, realtà e finzione, che attinge alla fisica quantistica, alla storia e al mito, Ruth Ozeki attinge alla fisica quantistica, alla storia e al mito. Diviso tra Canada e Giappone, di cui restituisce le atmosfere e i risvolti più tragici, Una storia per l’essere tempo è il raffinato ritratto di tre donne molto diverse tra loro. Un racconto intenso e ammaliante, ironico e lieve, sulla natura umana e sulla ricerca del proprio posto nel mondo. Scrittrice pluripremiata e monaca buddhista zen, Ruth Ozeki è regista di numerosi film indipendenti che sono stati acclamatissimi dalla critica. Affiliata del Brooklyn Zen Center, vive tra New York e Vancouver. A pochi mesi dall’uscita, i diritti di traduzione di Una storia per l’essere tempo sono stati venduti in oltre dieci Paesi, tra cui Germania, Spagna, Paesi Bassi, Francia, Stati Uniti e Brasile.

Compralo qui:




11 . Il brano che ti mette la pelle d'oca

"L'anima vola" di Elisa



12 . Il brano che ti ha fatto cantare

Amore che vieni, amore che vai di Fabrizio De Andrè


13 . Il brano che ti ha fatto chiudere gli occhi e muovere la testa

Klingande - Jubile




14 . Opera d'arte (artista) scoperta questa settimana


L'autore di questa meraviglia, e di altre splendide opere è Christian Schloe.


15 . Poesia of the week


Ho sceso, dandoti il braccio, almeno milioni di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.
Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr'occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.

                                             Eugenio Montale




Il post del lunedì si conclude qui... Spero che l'idea vi piaccia e che le mie risposte vi abbiano dato qualche spunto di riflessione o di lettura o di visione.
Alla prossima!

Buona vita...
                                                                                                                                            Federica

1 commento:

  1. è storicamente vero che il lunedì rappresenta l'inizio ma anche il giorno più triste della settimana .Bellissimo quel cappellino , elegante e originale. Il libro Mangia , prega ,ama è una continua ricerca della felicità , una ricerca difficile e a volte dolorosa . Veramente originale il film Benjamin Button , una storia toccante e tenera . Molto forte il libro di Ruth Ozeki così come il fil La Variabile Umana (grande Silvio Orlando).Bellissimo il titolo della canzone di Elisa , grande De Andrè, impressionante la poesia di Montale

    RispondiElimina

Ciao, lascia pure un segno del tuo passaggio... mi farai felice :)