giovedì 17 aprile 2014

Eternità, santi famosi e viaggi sentimentali

oppure, Profumo di pagine nuove #3 Per tutte le altre puntate --> Profumo di pagine nuove



Buongiorno amatissimi follower e non :) Oggi ne approfitto di un po' di tempo libero per pubblicare la rubrica del Giovedì sulle novità libresche interessanti, secondo me.
I libri che vi presenterò li ho scoperti girovagando per la libreria di un centro commerciale, durante una passeggiata rilassante.
Partiamo subito:



Titolo: L'eterno
Autore: Joann Sfar
Editore: Rizzoli Lizard
Pagine: 425
Prezzo: 19 euro

Trama:
Soldato sul fronte russo nel 1917, il violinista ucraino Ionas nutre fino al suo ultimo respiro sulla Terra un unico desiderio: tornare dalla fidanzata, Hiéléna, e sposarla. La forza di questa passione sarà in grado di guidarlo anche dopo la morte, quando, "resuscitato" sotto forma di vampiro, partirà alla ricerca della sua donna nella speranza impossibile di essere comunque accettato e di trovare, accanto a lei, il solo posto al mondo in cui essere felice. Ma quando il bisogno d'amore non può essere soddisfatto, è un'altra sete a farsi sempre più implacabile: quella di sangue. E questo, ogni mostro lo sa.



Cosa mi ha colpita:
Diciamolo chiaramente. Se non fosse stato per questa meravigliosa copertina, non lo avrei mai preso in mano.Ed invece.. l'ho fatto e me ne sono completamente innamorata. La trama è stuzzicante, perchè sembra un fantasy, ma ha dei forti elementi di realtà. Vedremo.
Già lo bramo, aiutooo!

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Posso dire... già domani??? 




Titolo: Amori in viaggio
Autore: Alexander McCall Smith
Editore: tre60
Pagine: 213
Prezzo: 12 euro

Trama:
Quattro perfetti sconosciuti si incontrano su un treno in viaggio da Edimburgo a Londra e cominciano a chiacchierare. Ciascuno di loro ha una storia da raccontare: Hugh ha fatto un incontro casuale al binario che cambierà per sempre il suo destino; Kay torna con la memoria alla sua infanzia in Australia e all'amore che ha conosciuto allora; David ha vissuto una grande amicizia da cui è sbocciato l'amore; Andrew ha imparato sulla sua pelle che l'arte e le persone possono essere ingannevoli. L'amore può entrare nelle nostre vite in molti modi diversi, anche quando meno ce lo aspettiamo, e può assumere molte forme. Ma non importano il dove e il quando: l'amore resta la cosa migliore che possa capitarci.

Cosa mi ha colpita:
Appena ho letto il nome dell'autore, mi sono accorta che lo conoscevo. Ha pubblicato moltissimi titoli per la Guanda (ma ora si trovano anche in edizione economica per la TEA) , che riguardavano un investigatrice privata del Botswana, Precious Ramotswe.  Questo è un romanzo un po' diverso dal suo genere solito, ed è soprattutto per questo che mi sono incuriosita. E poi, non mi chiamate petulante, ma adoro la grafica, semplice ma con quel dettaglio particolare che salta subito agli occhi.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Una storia leggera,a mio parere perfetta per un viaggio di qualche ora, magari proprio a bordo di un treno.




Titolo: La vita immaginaria
Autore: Mara Torres
Editore: Salani
Pagine: 223
Prezzo: 13,90 euro

Trama:
Un deserto. Questo è ciò che rimane dell'anima di Nata quando Alberto la lascia; un deserto pieno di domande che sembrano miraggi, di dubbi che paiono insormontabili. Lei è giovane, "ha tutta la vita davanti"; ma di quella vita non sa che farsene, perché trabocca di un amore ormai sprecato, un amore che lui non vuole più. Amici e lavoro non sono più una risorsa per Nata, e l'unico rifugio è un luogo dove tutto è possibile, dove il deserto non esiste e Alberto è sempre al suo fianco... Finché il miraggio resiste. Ma anche i luoghi del sogno prima poi svaniscono, come svaniscono miraggi. La realtà esige il suo tributo e Nata è costretta a uscire, a fare i conti con la paura e con la solitudine, e a rendersi conto che, a dispetto di tutto, la vita continua. Ironico, originale, sincero fino all'amarezza, questo romanzo parla di sogni e verità, di strategie d'amore e di sopravvivenza, e ci insegna che per piegare al nostro volere anche la realtà più ostile basta solo accettarla.


Cosa mi ha colpita:
Certo, la trama sembra un po' banale, lo ammetto. Però a me ogni tanto piace perdermi tra le pagine di romanzi che raccontano semplicemente la vita reale, per quella che è. Inoltre mi sono immedesimata molto nella protagonista, così giovane e con addosso la paura di non poter ricominciare.
P.s. in questo caso, giuro che la copertina non mi piace hihhhih

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Sicuramente la vedo come una lettura estiva, da ombrellone, con la sabbia calda che ci scotta le piante dei piedi.




Titolo: Tutta la luce del mondo
Autore: Aldo Nove
Editore: Bompiani
Pagine: 294
Prezzo: 18 euro

Trama:
In un Medioevo "pieno di stupore", teatro di battaglie, custode di segreti, terra di avventure e di viaggi, di amori e paure estreme, dispensatore di attimi sottratti a un'eternità di cui pareva si cibasse ogni cosa, sorse un uomo, Giovanni di Bernardone, poi conosciuto come Francesco. L'uomo di Assisi, colui che vedeva la luce e la bellezza del suo Maestro Gesù in ogni volto di persona ma anche di animale, e non solo in essi ma pure nel sole, nella luna, nella terra su cui camminava insieme agli altri. San Francesco, il "poverello" per antonomasia, il folle di Dio. Aldo Nove in questo suo nuovo libro non si limita a ricostruire la storia di Francesco. Lo fa dal punto di vista del nipote Piccardo, un ragazzino dapprima spaurito di fronte alle scelte radicali dello zio, ma poi gradualmente pervaso di una ammirazione giocata sullo stacco fra il riconoscimento della Verità e la coscienza di non poter essere come Francesco, di non poter seguire il suo cammino nello stesso modo. Sullo sfondo, le forti emozioni e gli sconvolgimenti di un'epoca che non fu affatto buia come talora si crede, ma viva come lo sono i linguaggi infantili, forse i soli a cogliere il momento indicibile in cui la vita di un testimone del Regno come Francesco si trasforma in esperienza condivisibile di santità.

Cosa mi ha colpita:
Vi dico subito, che quando si tratta di storie in cui c'entra la religione, storie bibliche, o semplicemente in cui ci sono monasteri, suore e monaci io impazzisco. San Francesco è un santo che mi ha sempre incantata, fin da piccina. Inoltre lo vorrei leggere prima di Maggio perchè ieri ho scoperto che l'autore sarà al Salone del Libro di Torino il 9 Maggio :)

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Dai, sarebbe bellissimo leggerlo proprio nel periodo di Pasqua, con quell'arietta fresca primaverile (che in questi giorni dalle mie parti si è trasformata in una bufera di vento e pioggia, ma sono dettagli -_-)





Titolo:Abbracciami ancora
Autore: Susan Lewis
Editore: Newton Compton
Pagine: 478
Prezzo: 12 euro

Trama:
Charlotte Nicholls ha un segreto. Il ricordo di un terribile evento la perseguita. Lei e sua figlia Chloe, che sta per compiere quattro anni, hanno lasciato la loro casa e i loro amici per sfuggire ai fantasmi del passato e dimenticare tutto. Ora, nella nuova casa, una villa nella meravigliosa Bay of Islands, in Nuova Zelanda, si sentono finalmente al sicuro e hanno iniziato una nuova vita, grazie anche all'aiuto della madre biologica di Charlotte, Anne, riapparsa dopo un silenzio di ben ventisei anni. La piccola Chloe è felice e lentamente si sta riprendendo dal tremendo trauma che ha subito. Ma un giorno l'incubo ritorna: improvvisamente accadono strani, incomprensibili eventi e Charlotte scopre con orrore di non poter far nulla per opporsi al passato.

Cosa mi ha colpita:
La trama stona leggermente con la meravigliosa ( si lo so, potete anche uccidermi) copertina, quindi sono curiosa. Inoltre le nuove edizioni Newton Compton sono veramente strepitose, all'interno e all'esterno. Mi piacciono molto. Se provate ad aprire la copertina, c'è una sorpresa grafica stupendaaaa! (Ok, mi calmo).

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Questo è il libro ideale per la fine dell'estate, al massimo per Settembre, quando il cielo comincia ad ingrigirsi e le spiagge diventano vuote. Ecco magari su una di quelle spiagge desolate, con il vento ed il sale tra i capelli.



Anche oggi ho finito di blaterare :)
Voi che ne dite di questi titoli? Vi intrigano? Li avete letti? Vorreste farlo?
Fatemi sapere tutto nei commenti.
Un bacione,e alla prossima!

Buona vita e buone letture.

                                                                                                                                      Federica

6 commenti:

  1. Qualsiasi genere può trasmettere emozioni ed amore. il secondo ,libro parla di un incontro fortuito che pero può cambiare il destino e l' evolversi delle cose ( non sei affatto petulante , la grafica è fondamentale). il terzo libro mi ispira molto perché parla di un amore finito , le drammatiche conseguenze ( che a volte portano a tragedie) ma anche la voglia di ricominciare . è un dramma non c' è niente di banale , è banale romeo e giulietta ?è banale dante e beatrice ? l' amore o una delusione d' amore non sono mai banali. Poi che dire di San Francesco ,del suo coraggio , il ripudiare il denaro per l' amore e la sofferenza. L' ultimo libro lo vedo un po' misterioso e provoca tensione .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie amore,del solito, puntuale commento con le tue impressioni :)

      Elimina
  2. Ciao!
    Non ho letto nessuno di questi, ma mi ispira molto "La vita immaginaria".
    Prima ero solita fare una lista con i vari libri da leggere, ora invece faccio come te, e mi lascio trasportare dal cuore, e anche dalle stagioni.
    Tipo appena finirò "Sai tenere un segreto" della Kinsella (che sto leggendo con un gruppo di lettura) passerò al "Il profumo del pane alla lavanda" perché mi sa di primavera *-*
    Peccato che il tempo in questi giorni sia quasi invernale T_T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie mille di essere passata e del commento :)
      Si, mi faccio trascinare dalle sensazioni, da quello che sento più adatto in quel preciso istante. Il profumo del pane alla lavanda prima o poi lo voglio leggere anche io, che bel titolooo!

      Elimina
  3. ciao!!! hai scelto a mio parere dei libri con delle bellissime copertine!!! a parte l'ultima che a me non piace :p avevo addocchiato Amori in viaggio... ma troppi libri sono in lista desideri ahi noi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici.. Non so come faremo ahauahau
      Grazie mille di essere passata e del commentino :)

      Elimina

Ciao, lascia pure un segno del tuo passaggio... mi farai felice :)