domenica 13 aprile 2014

Fiori colorati, amori complicati e una gatta morta

o più semplicemente, Shopping compulsivo - Books edition #2.  In questa rubrica, ogni Domenica, vi mostro i miei acquisti, recuperi e "accaparramenti" libreschi della settimana. Per tutte le altre puntate: Shopping compulsivo Books edition



Buongiorno miei cari lettori, e benvenuti in un'altra puntata di shopping libresco. Sono davvero felice perchè pian piano sto riuscendo a sfoltire la mia Wishlist e mi sto anche contenendo per cercare di non esagerare nelle spese :)
Questa settimana mi sono accaparrata ben 6 titoli, tra sconti in libreria e mercatini vari. Ora ve li mostro subito:



Titolo: Anatomia di una scomparsa
Autore: Hisham Matar
Edizione: Einaudi tascabili
Anno della Prima Edizione2011
Prezzo: 10 euro
Pagine: 182

Trama:
Nuri era poco più di un bambino quando sua madre è morta. Nulla sembra riempire quel vuoto che condivide col padre Kemal, un ex ministro che, dopo un colpo di stato nel suo paese, vive in esilio al Cairo. Nulla almeno fino all'incontro con Mona: padre e figlio sono in vacanza in un hotel di Alessandria, quando davanti agli occhi del quattordicenne Nuri appare lei, splendida nel suo costume giallo. Per il ragazzo è l'inizio di un'ossessione erotica totalizzante come solo quelle degli adolescenti sanno essere. Se Mona è troppo grande per lui, ha ventisei anni, non lo è per suo padre, infatti dopo un po' di tempo Kamal e Mona si sposano. L'ossessione per la ragazza non abbandona Nuri (al punto di desiderare la sparizione del padre): la sua passione è solo in parte mitigata dalle difficoltà che nel frattempo vive a Londra nella scuola in cui è stato mandato. Durante le vacanze Nuri si reca in Svizzera con Mona per incontrare il padre, ma Kemal viene rapito e lui e Mona cominciano a rendersi conto di quanto poco conoscessero l'uomo che amavano.

Perchè l'ho acquistato??
La trama mi è sembrata davvero molto intrigante. Inoltre non conoscevo per nulla questo scrittore e mi sono subito incuriosita. Poi, le scelte grafiche dell'Einaudi sono sempre vincenti, a mio parere!

Quando vorrei leggerlo?
A casa di nonna, avvolta dai profumi e dagli oggetti familiari che mi rassicurano.

Uno spunto per incuriosirvi:

Foto di Chris Craymer




                                                       Titolo: Volevo essere una gatta morta
Autore: Chiara Moscardelli
Edizione: Einaudi Stile Libero EXTRA
Anno della Prima Edizione2011
Prezzo: 13,50 euro
Pagine: 237

Trama:
C'è chi nasce podalica e chi nasce gatta morta. Chiara è nata podalica. Forse aveva già intuito che la sua vita non sarebbe stata una passeggiata... Che sarebbe sempre rimasta in piedi al gioco della sedia, o con la scopa in mano al gioco della scopa. E se la sarebbe dovuta vedere con chi invece è nata gatta morta. La gatta morta è una micidiale categoria femminile. Non fa battute divertenti, sta in disparte, non esprime opinioni. Ha paura dei thriller, le pesa la borsa, soffre di mestruazioni dolorose, non fa uscire il suo ragazzo con gli amici, non si concede mai al primo appuntamento e fin da piccola ha un solo scopo: il matrimonio. Chiara l'ha studiata per una vita. E ha capito che contro di lei non ci sono armi. Una catena di disavventure buffe e grottesche segnano il ritmo del libro: un attacco di colite notturna sul bus diretto in Chiapas che nasconde zapatisti, una corsa sulle montagne russe con le chiusure di sicurezza difettose, o il ragazzo dei sogni puntualmente rubato da un'amica gatta morta...

Perchè l'ho acquistato??
Le disavventure della protagonista raccontate in quarta di copertina mi hanno fatto venire in mente una sorta di Bridget Jones all'italiana, ed ho pensato... proviamo! E poi mi piace sosetenere la letteratura italiana contemporanea... chissà, magari un giorno potrei farne parte! :)

Quando vorrei leggerlo?
Sicuramente in estate, con una musica ritmata in sottofondo ed un bel ghiacciolo da mangiare.

Uno spunto per incuriosirvi:

E' già uscito il seguito!!!




 Titolo: Vita e amori di una diavolessa                                                          Questa è la foto migliore che sono riuscita a trovare
Autore: Fay Weldon
Edizione: Universale Economica Feltrinelli
Anno della Prima Edizione1983
Prezzo: 10.000 lire (il libro è fuori catalogo, io l'ho trovato in un mercatino dell'usato)
Pagine: 239

Trama:
Ruth non avrebbe mai supposto di essere una diavolessa. Al contrario, la sua personalità sembra rispondere nel modo più convenzionale alle esigenze della tranquilla vita che conduce: una casalinga alta e massiccia, non attraente ma volenterosa, alle prese con due figlioletti nel sobborgo alto-borghese di una città inglese... Ma quando scopre una tresca tra suo marito Bobbo e Mary Fisher, una scrittrice "rosa" che al fascino della celebrità aggiunge quello di un cospicuo patrimonio, Ruth reagisce abbandonando, insieme con la remissività, il proprio intero passato, e...

Perchè l'ho acquistato??
Devo dire che, le storie di donne che si prendono una rivincita nei confronti di mariti traditori e vite deludenti, mi piacciono sempre. Poi, sono inevitabilmente ed inguaribilmente attratta dai libri introvabili o fuori catalogo :)

Quando vorrei leggerlo?
Dovrebbe trattarsi di una lettura leggera e simpatica, adatta ai periodi di pausa relax. Mi piacerebbe leggerlo a bordo piscina, con i piedi immersi nell'acqua fredda.

Uno spunto per incuriosirvi:



Non so perchè ma questo libro mi fa venire in mente questo brano :)





Titolo: Trilogia della città di K
Autore: Agota Kristof
Edizione: Einaudi super ET
Anno della Prima Edizione: 1986
Prezzo: 13 euro
Pagine: 379

Trama:
In un paese occupato da armate straniere, due gemelli, Lucas e Klaus, vengono mandati in campagna dalla nonna. Una donna terribile, analfabeta, sporca, avara, cattiva. I bambini crescono a quella scuola spietata di crudeltà e durezza, e ne resteranno segnati per sempre. Klaus riesce a passare la frontiera verso un mondo che presume libero, ma farà presto l'esperienza della disillusione e dello sradicamento; Lucas resta. Cerca di costruire un mondo a misura d'uomo, aiuta le persone che gli sono vicine, distribuisce tesori di generosità, ma si scontra con la freddezza burocratica di un regime totalitario che vuole cancellare ogni slancio di solidarietà.
Quando "Il grande quaderno" apparve in Francia a metà degli anni Ottanta, fu una sorpresa. La sconosciuta autrice ungherese rivela un temperamento raro in Occidente: duro, capace di guardare alle tragedie con quieta disperazione. Storia di formazione, la "Trilogia della città di K" ritrae un'epoca che sembra produrre soltanto la deformazione del mondo e degli uomini, e ci costringe a interrogarci su responsabilità storiche ancora oscure.

Perchè l'ho acquistato??
Ne ho sentito parlare davvero moltissimo, fino allo sfinimento, e sempre benissimo!
L'ho trovato con un piccolo sconto e ne ho approfittato. Inoltre questa nuova edizione Einaudi mi piace molto.

Quando vorrei leggerlo?
Sicuramente in un mese invernale, magari a Febbraio, con la neve che cade fuori dalla finestra e non si posa mai.

Uno spunto per incuriosirvi:








Titolo: Il colore dei fiori d'estate
Autore: Anna Jean Mayhew
Edizione: Newton Compton (Anagramma)
Anno della Prima Edizione: 2012
Prezzo: 9,90 euro
Pagine: 346

Trama:
North Carolina, 1954. In una torrida giornata di agosto Jubie Watts, una ragazzina di tredici anni, parte con la sua famiglia per una vacanza in Florida. Insieme a lei, stretti in macchina, ci sono i suoi tre fratelli, sua madre e la loro domestica, Mary Luther. Mary vive con loro da tanti anni e Jubie nutre grande affetto per lei. Non solo si è sempre occupata della casa e della cucina, ma con la sua presenza dolce e amorevole ha spesso compensato gli scatti d'ira del signor Watts e il freddo disinteresse della moglie. Ma Mary ha una colpa: quella di essere una donna di colore in una società razzista. Man mano che il viaggio procede verso sud, Jubie si rende conto per la prima volta delle orribili conseguenze delle restrizioni razziali, fino a quando una vera e propria tragedia sconvolgerà la famiglia. Sarà allora che Jubie capirà l'importanza di difendere i diritti civili e con grande coraggio prenderà una decisione che cambierà per sempre la sua vita.

Perchè l'ho acquistato??
La trama mi ha ricordato The Help, romanzo che ho amato moltissimo e mi sono incuriosita. Voglio vedere come l'autrice in questo caso è riuscita ad affrontare il tema così delicato del razzismo.

Quando vorrei leggerlo?
Anche se il titolo suggerisce i mesi estivi (ma mi dite cosa c'entra questo titolo con la trama???), a me piacerebbe leggerlo in autunno, all'aperto, con quel leggero vento profumato di foglie rosse.

Uno spunto per incuriosirvi:






Titolo: L'amore bugiardo
Autore: Gillian Flynn
Edizione: Rizzoli (Vintage)
Anno della Prima Edizione: 2012
Prezzo: 13 euro
Pagine: 459

Trama:
Amy e Nick si incontrano a una festa in una gelida sera di gennaio. Uno scambio di sguardi ed è subito amore. Lui la conquista con il sorriso sornione, l'accento ondulato del Missouri, il fisico statuario. Lei è la ragazza perfetta, bella, spigliata, battuta pronta, il tipo che non si preoccupa se bevi una birra di troppo con gli amici. Sono felici, innamorati, pieni di futuro. Qualche anno dopo però tutto è cambiato. Da Brooklyn a North Carthage, Missouri. Da giovani professionisti in carriera a coppia alla deriva. Amy e Nick hanno perso il lavoro e sono stati costretti a reinventarsi: lui proprietario del bar di quartiere accanto alla sorella Margo, lei casalinga in una città di provincia anonima e sperduta. Fino a che, la mattina del loro quinto anniversario, Amy scompare. E in quel momento, con le tracce di sangue e i segni di colluttazione a sfregiare la simmetria del salotto, che la vera storia del matrimonio di Amy e Nick ha inizio. Che fine ha fatto Amy? Quale segreto nasconde il diario che teneva con tanta cura? Chi è davvero Nick Dunne? Un marito devoto schiacciato dall'angoscia, o un cinico mentitore e violento, forse addirittura un assassino? Raccontato dalle voci alternate di Nick e Amy, "L'amore bugiardo" è una incursione nel lato oscuro del matrimonio. Un thriller costruito su una serie di rovesciamenti e colpi di scena che costringerà il lettore a chiedersi se davvero sia possibile conoscere la persona che gli dorme accanto.

Perchè l'ho acquistato??
Devo dire che all'inizio, quando uscì in copertina rigida, questo libro non mi aveva per nulla attirata. Non so, sarà stata una questione di colori, di titolo. Non so dirlo. Di recente, però, ho sentito e letto numerosi pareri positivi, anzi entusiastici, riguardo a questo libri, e quando l'ho visto al 25 % di sconto, non ho saputo resistere. 

Quando vorrei leggerlo?
In primavera, quando l'aria profuma di novità.

Uno spunto per incuriosirvi:
La prima copertina:





Anche questa domenica all'insegna del nostro Shopping preferito, ovvero di libri ;), termina qui. 
E voi cosa avete comprato? Cosa vorreste acquistare??


Buona vita e buone compere!
                                                                                                                                         Federica

2 commenti:

  1. Devo ammettere di non conoscere alcuni libri, ma mi interessano molto! (The Help l'ho letto e amato tantissimo anch'io!!! ;)).

    RispondiElimina
  2. Grazie mille di essere passata :)
    Sono felice allora di averti fatto scoprire qualche titolo interesante!
    The help è qualcosa di meraviglioso... a me è piaciuto molto anche il film!

    RispondiElimina

Ciao, lascia pure un segno del tuo passaggio... mi farai felice :)