martedì 29 aprile 2014

...la calda atmosfera femminile della casa.

#4
In questa rubrica ogni Martedì vi lascio un frammento del libro che ho appena finito di leggere oppure che ho in lettura. Per tutte le altre puntate : Un frammento di lettura


"Stasera, prima di andare a letto, mi è venuta voglia di fare due passi: in casa, con tutto quell'ordine, l'aria era troppo viziata. Ero già in pigiama con i bigodini sui capelli appena lavati. Allora ho provato ad aprire la porta. Ho fatto scattare la serratura, quindi ho ruotato la manopola, ma la porta non si è voluta aprire. Seccata, ho ruotato la manopola dall'altra parte. Nessun risultato. Ho tentato tutte e quattro le combinazioni possibili della manopola e della serratura, e ancora la porta resisteva, bianca, immobile, enigmatica. Ho alzato lo sguardo. Attraverso il riquadro di vetro in cima alla porta ho visto un pezzetto di cielo traforato dalle punte nere e aguzze dei pini dall'altro lato della strada. E dietro gli alberi c'era la luna, quasi piena, gialla e luminosa. Di colpo mi sono sentita soffocare. Ero in trappola, con quel quadratino tentatore di notte sopra di me e tutt'intorno, ad avvolgermi in un intimo, soffice abbraccio asfissiante, la calda atmosfera femminile della casa."

da pag. 31 dei "Diari" di Sylvia Plath


Buona vita e buone letture!

Federica

6 commenti:

  1. bellissimo frammento ma anche molto angosciante , una sensazione di soffocamento , stare in trappola . ottimo articolo , anche con poche righe mi emozioni

    RispondiElimina
  2. Sylvia Plath... sai che non ricordo perché mi sono interessata alla sua figura? Eppure, eppure... una volta letta la sua stringata, stringatissima biografia, non puoi non innamorartene. Ed è un bel frammento, questo postato: quasi un riassunto di una vita. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la adoro... E' tutto così intimo e tragico quando leggi le sue poesie, o i suoi diari...
      Grazie mille di essere passata :*

      Elimina
  3. Lei è magnifica. Ho letto la campana di vetro, ho letto le sue poesie, e sto aspettando il mood giusto per tuffarmi nei suoi diari. Leggere Sylvia è sempre difficile.
    Ciao!

    Mary.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è vero... è difficile perchè ti angoscia e ti scuote. Ma è anche bellissimo.
      Grazie mille di essere passata! Ciao e buone letture...

      Elimina

Ciao, lascia pure un segno del tuo passaggio... mi farai felice :)