giovedì 29 maggio 2014

Profumo di pagine nuove #9 - Una valanga di libri!

#9


Buongiorno lettori,
buon Giovedì mattina. Qui da me si respira un'aria estiva, quasi da mare. Si sente che il rilassamento comincia a penetrare nelle persone stampandogli in faccia qualche sorriso in più.
Ne approfitto un secondo per avvertirvi che domani e dopodomani la programmazione del blog verrà sospesa. Ci risentiamo Domenica 1 Giugno con una nuova puntata di Shopping compulsivo Books edition.

Oggi sono qui per parlarvi, come ogni giovedì, delle cinque novità tra gli scaffali che hanno maggiormente attirato la mia attenzione. Questa sarà una puntata particolare, quasi doppia oserei dire. Vi mostrerò ben 8 titoli e non sono nemmeno tutti quelli interessanti (povera meee). E non vi dico cosa dovrebbe uscire nel mese di giugno, una marea di libri bellissimi... Non vedo l'ora, ma so anche che sarà la mia rovina!
Iniziamo subito.




Titolo: Golden Boy
Autore: Abigail Tarttelin
Editore: Mondadori
Pagine: 425
Prezzo: 16 euro

Trama:
Max Walker è Golden Boy. Bello, intelligente, campione nello sport, amico perfetto, figlio perfetto, il rubacuori della scuola. E perfino affettuoso e adorabile con suo fratello. Karen, la madre di Max, è un avvocato di grido, determinata a mantenere la facciata di naturale eccellenza che ha costruito in anni e anni. Ma ora che i suoi figli stanno diventando grandi e che lei sta perdendo il controllo su di loro, inizia a temere che quella facciata possa sgretolarsi. Ad aumentare la tensione, suo marito Steve ha deciso di candidarsi alle elezioni e i riflettori di tutti i media nazionali sono puntati sulla loro casa. I Walker hanno un segreto da nascondere. Max è speciale. Max è differente. Max è "intersex". E quando un enigmatico amico d'infanzia ricompare per metterlo di fronte alla sua difficile identità, Max è costretto a guardare in faccia il suo ben protetto segreto. Perché i genitori non ne parlano? Cosa gli stanno in realtà nascondendo? Più si sforza di capire, e più Max si sente perso in un oceano di nuove domande, soprattutto ora che per la prima volta si è innamorato. Riusciranno i genitori, gli amici, la bella fidanzata ad accettarlo se lui non sarà più Golden Boy? Continueranno ad amarlo anche quando conosceranno la verità? Una è la domanda decisiva, la questione alla quale deve assolutamente trovare una risposta: chi è in realtà Max Walker?

Cosa mi ha colpita:
Sicuramente il tema delicato dell' ermafroditismo è stato l'elemento che mi ha sospinta verso questo libro. L'ho scoperto online, per caso, e si prospetta una lettura davvero interessante. Molto carina anche la grafica di copertina.
Quando mi piacerebbe leggerlo:
Adesso ricomincio  con lo sproloquio sull'estate. In estate, sulla spiaggia, all'ombra. Si, mi piacerebbe portarlo con me in vacanza quest'estate.






Titolo: Dammi tutto quello che hai
Autore: James Lasdun
Editore: Bompiani
Pagine: 256
Prezzo: 17 euro

Trama:
Lo scrittore James Lasdun insegna scrittura creativa in un college di New York City. La studentessa migliore del corso è una donna sui trent'anni, che sta lavorando a un romanzo basato sull'esperienza della sua famiglia nell'Iran prerivoluzionario. Ha senza dubbio un grande talento, la sua scrittura è naturale, tersa, e l'insegnante Lasdun non lo nasconde all'interessata. Trascorrono due anni dopo la fine del corso e la studentessa - terminato il romanzo - inizia a scrivere al suo mentore Lasdun. Dapprima mail rare e cortesi, poi via via più frequenti, ambigue, morbose. Lasdun - felicemente sposato - tenta di sottrarsi a uno scambio che diventa ogni giorno meno chiaro e inquietante. Ma più lui prova a scivolare via, più l'ossessione di lei si rafforza e diventa odio. Un odio verbale, un terrorismo psicologico affidato alla violenza delle parole. "Dammi tutto quello che hai" è la cronaca di una vicenda reale, inattesa, dilagante occorsa all'autore, ma anche una riflessione sull'ambiguità della comunicazione on line, sulla possibilità di rimanere prigionieri di un rapporto, forse, innocente.

Cosa mi ha colpita:
Bellissima la copertina, che non so bene ma mi ricorda qualcosa... come se l'avessi già vista. In ogni caso mi interessa molto il tema della comunicazione on line.
Quando mi piacerebbe leggerlo:
Nei pomeriggi afosi di Agosto, con qualcosa di freddo da passarsi sulla fronte. (Si, ancora estate)






Titolo: Claire, luce del mare
Autore: Edwige Danticat
Editore: Piemme
Pagine: 245
Prezzo: 16,50 euro

Trama:
Nel minuscolo villaggio di pescatori di Ville Rose, sotto il sole implacabile di Haiti, ogni compleanno della piccola Claire è un giorno di gioia ma anche di dolore: perché quel giorno il ricordo va anche a sua madre, che dandole la vita ha perso la propria. E a ogni compleanno, il padre si chiede se non sia giunto il momento di separarsi dalla sua bambina, e affidarla a qualcuno che possa offrirle un'esistenza migliore di quella che lui, con il semplice lavoro di pescatore, sa garantirle. Ma la sera del settimo compleanno, quando la decisione più difficile è ormai presa, Claire scompare... Sarà l'intera comunità a mettersi sulle sue tracce, ricostruendo il destino della figlia perduta, e insieme anche il proprio. Sullo sfondo di una Haiti dalla vitalità struggente, la scrittrice torna a raccontare, con la semplicità e la poesia di una fiaba, le scelte più difficili a cui ci costringe l'amore.

Cosa mi ha colpita:
Mi ispira moltissimo l'ambientazione di questa storia, delicata e dolorosa. 

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Mi rendo conto di essere ripetitiva, ma questo libro, a mio parere, è perfetto da leggere nelle sere d'estate con il rumore del mare in sottofondo.






Titolo: Nei suoi occhi verdi
Autore: Arnoist Lustig
Editore: Keller
Pagine: 480
Prezzo: 18,50 euro

Trama:
Hanka Kaudersova ha bellissimi capelli e occhi verdi ancor più belli. Viene trasferita con la famiglia da Terezin ad Auschwitz. La madre e il fratello sono mandati subito alle camere a gas mentre il padre, incapace di sopportare quella perdita, si suicida lanciandosi contro i reticolati. Ma lei, Hanka, è ancora viva e lavora nello studio del dottor Krueger. Un giorno, mentre finisce di pulire l'ufficio, assiste alla selezione di giovani prigioniere per un bordello tedesco. Di fronte alla scelta se morire o lavorare in un bordello militare tedesco sul fronte orientale, le sceglie la vita: si fa passare per ariana e tace la sua giovane età. Inizia così la nuova vita di Hanka che combatte il freddo e la fame, la paura e la vergogna, sostenuta dal suo disgusto per gli uomini che la visitano e da un feroce desiderio di vivere.

Cosa mi ha colpita:
La storie di una donna che si aggrappano alla vita con le unghie e con i denti, disposta a tutto pur di vivere.
Sembra bellissimo.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Dicembre, freddo, silenzio.





Titolo: Una felicità imperfetta
Autore: Tina Seskis
Editore: Mondadori
Pagine: 322
Prezzo: 15 euro

Trama:
Su un treno in partenza dalla stazione di Manchester una donna siede tra i pendolari assonnati e si asciuga le lacrime cercando di non farsi notare. Emily ha un matrimonio felice, un figlio, una bella casa. Eppure ha appena abbandonato tutto affidandosi a un biglietto del treno e un nuovo nome. Poche ore prima si è alzata, si è vestita cercando di non fare rumore ed è uscita dalla camera da letto senza nemmeno uno sguardo al marito, sicura che se lui si fosse svegliato le avrebbe impedito di andarsene. Invece la sua partenza è stata incredibilmente facile, è bastato prendere un po' di denaro, infilare le cose indispensabili in borsetta e non pensare alle persone che si stava lasciando alle spalle. Emily è determinata a cercare un nuovo inizio, a costruire per la nuova se stessa una vita del tutto opposta a quella giudiziosa e perbene che ha condotto fino a quel momento, ma un'ombra non l'abbandona: il ricordo della sorella gemella, Caroline, che l'ha sempre odiata e che, apparentemente, ha cercato di rovinarle la vita in tutti i modi possibili. Ma quale segreto lega le due sorelle, quale evento nel loro passato incombe funesto sulla fuga di Emily? E soprattutto, è davvero così semplice sparire e iniziare tutto da capo?

Cosa mi ha colpita:
Un titolo per me irresistibile, perchè quando la felicità è imperfetta, vuol dire che è vera.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Luglio. Seduta a terra in un parco.




Titolo: Doll Bones - La bambola di ossa
Autore: Holly Black
Editore: Mondadori
Pagine: 220
Prezzo: 17 euro

Trama:
A dodici anni, Zach passa i pomeriggi a inventare storie con le sue due migliori amiche, Poppy e Alice: i tre hanno affidato il dominio del loro regno immaginario all'enigmatica Regina, una bambola di porcellana così perfetta da sembrare viva. Un brutto giorno il padre affronta Zach intimandogli di crescere e di cominciare a interessarsi a cose "da grandi". Il mondo di Zach sembra andare in frantumi, finché una notte la Regina compare in sogno a Poppy, rivelandole di essere stata una bambina in carne e ossa di nome Eleanor, le cui ceneri si trovano ora all'interno della bambola; Eleanor non avrà pace finché non sarà seppellita nella sua tomba, in una lontana cittadina dall'altra parte degli Stati Uniti. 
I tre ragazzi partono nel cuore della notte, dormendo sotto le stelle, accampandosi nei cimiteri, incontrando bizzarri personaggi che parlano alla bambola scambiandola per una bambina vera, in un viaggio che cambierà per sempre le loro esistenze. 

Cosa mi ha colpita:
La trama mi intriga davvero molto, magica, un po' cupa alla Tim Burton. Certo, sembrerebbe un tantino infantile, ma io adoro la letteratura per ragazzi, quindi no problem!

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Durante il periodo Natalizio sarebbe perfetto, illuminata solo dalla luce dell'albero di natale e della TV senza volume.





Titolo: Lizzie
Autore: Shirley Jackson
Editore: Adelphi
Pagine: 310
Prezzo: 20 euro

Trama:
La protagonista, Elizabeth Richmond, ventitré anni, i tratti insieme eleganti e anonimi di una "vera gentildonna" della provincia americana, non sembra avere altri progetti che quello di aspettare "la propria dipartita stando il meno male possibile". Sotto un'ingannevole tranquillità, infatti, si agita in lei un disagio allarmante che si traduce in ricorrenti emicranie, vertigini e strane amnesie. Un disagio a lungo senza nome, finché un medico geniale e ostinato, il dottor Wright, dopo aver sottoposto la giovane a lunghe sedute ipnotiche, rivelerà la presenza di tre personalità sovrapposte e conflittuali: oltre alla stessa Elizabeth, l'amabile e socievole Beth e il suo negativo fotografico Betsy, "maschera crudele e deforme" che vorrebbe fagocitare e distruggere, con il suo "sorriso laido e grossolano" e i suoi modi sadici, insolenti e volgari, le altre due. E solo l'inizio di un inabissamento che assomiglierà, più a che un percorso clinico coronato da un successo terapeutico, a una discesa amorale e spietata nelle battaglie angosciose di un Io diviso, apparentemente impossibile da ricomporre: tanto che il dottor Wright sentirà scosse le fondamenta non solo della sua dottrina, ma della sua stessa visione del rapporto tra l'identità e la realtà.

Cosa mi ha colpita:
Avendo un trascorso da studentessa nonchè appassionata di psicologia clinica, non potevo non capitolare con la bava alla bocca dinanzi a questo romanzo. Non vedo l'ora di poterlo leggere.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Libro adatto ai periodi di Marzo, Aprile, momenti di riflessione e concentrazione.







Titolo: Bittersweet - Qualcuno come te...
Autore: Rhoma G.
Editore: Silele
Pagine: 480
Prezzo: 20 euro

Trama:
Grace è un'infermiera e lavora a Seattle, Josh è un affermato broker di New York. Le loro esistenze non potrebbero essere più diverse e i loro caratteri più lontani. Lei è dolce, un po' introversa, tanto altruista e nasconde un segreto. Lui è scontroso, un po' egocentrico, tanto egoista e nasconde un segreto. I due ragazzi condividono un passato che, per certi versi, li ha uniti in modo indissolubile anche se ancora non lo sanno. Un passato che tornerà a sconvolgere le loro vite. Secondo Grace esistono vari tipi di lividi; ci sono quelli sul corpo, ma anche quelli dell'anima, per esempio. E per questi, non esiste unguento che riesca a curarli. Per Grace era questo Josh, un livido sull'anima. Una chiazza scura sulla pelle lattea. E per quanto lei provasse a mandarla via, non ci riusciva. Solo Josh avrebbe potuto farlo, perché lui era il male ma era anche la cura. Un terribile incidente farà rincontrare i due ragazzi, un tempo nemici, e farà capire loro che la vita dà sempre una seconda possibilità, bisogna solo avere il coraggio di accettarla.

Cosa mi ha colpita:
Una trama abbastanza ambigua ed indefinita ed una casa editrice a me sconosciuta. Sono curiosa :)

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Mi sa tanto di lettura da spiaggia, ma potrebbe rivelare dei lati nascosti e sorprendenti.







Mi fermo, ma ci sarebbero tante nuove uscite interessanti da mostrarvi. Noi poveri lettori comuni, siamo davvero bombardati dalla pubblicazione di materiale editoriale, e il panico di non riuscire a stare dietro a questa produzione così veloce cresce sempre di più. 
In ogni caso, spero di avervi dato qualche spunto di lettura interessante. Fatemi sapere cosa ne pensate di questi titoli, se acquisterete qualcosa oppure no. Sono curiosa di sapere la vostra opinione!

Buona vita e buone letture!



9 commenti:

  1. Bellissime uscite, mi sono segnata Golden Boy e una felicità imperfetta, ma devo resistere alla tentazione almeno per ora o la pila sul comodino mi seppellirà!

    RispondiElimina
  2. "Dammi tutto quello che hai" sembra davvero intrigante! Concordo con il tuo giudizio sulla copertina.
    Anche "Golden boy" sembra interessante, stesso dicasi per il libro della Jackson (anche se qui sono di parte: già il fatto che sia pubblicato da Adelphi gli dà una marcia in più, per quanto mi riguarda!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io adoro gli Adelphi, sono curatissimi anche se un po' costosi :)

      Elimina
  3. Di questi vorrei leggere "Claire, luce del mare", "Nei suoi occhi verdi" (che non conoscevo) e "La bambola di ossa" che era già nella mia wishlist ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Io sarò anche folle, ma vorrei leggerli tu7tti! (povera me -_-)

      Elimina
  4. Una felicità imperfetta potrebbe essere il mio libro.

    RispondiElimina
  5. La trama non mi fa impazzire, ma il titolo "Una felicità imperfetta" mi pone alla mente quesiti e riflessioni...chissà il libro.. :)

    RispondiElimina

Ciao, lascia pure un segno del tuo passaggio... mi farai felice :)