martedì 16 settembre 2014

Frammenti di lettura - Io che amo solo te di Luca BIanchini


#12

Per tutti gli altri frammenti clicca qui




Ci sono storie che hanno bisogno di buio e silenzio. Solo dopo tanto tempo, come alcuni vini, potranno essere raccontate. Quel segreto aveva reso Chiara e Damiano più forti e meno timorosi. Forse anche più innamorati. Anche per questo a lui s'incrinò la voce in una delle recite che non stanca mai di commuovere, neanche dopo tante repliche.
"Io Damiano, accolgo te, Chiara, come mia sposa. E prometto di esserti fedele sempre, nella gioia e nel d..."
"..."
"D..."
"..."
"...dolore, nella salute e nella malattia, e di amarti e onorarti tutti i giorni della mia vita."
Don Mimì guardò suo figlio e sorrise. Per la prima volta, non gliene importò niente delle balbuzie. Poi lanciò un'occhiata a Ninella, che non ricambiò.
"Io Chiara, accolgo te, Damiano, come mio sposo. E prometto di esserti fedele sempre, nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, e di amarti e onorarti tutti i giorni della mia vita."
Ninella, dopo aver fatto un cenno a sua figlia, lanciò un'occhiata a don Mimì, che la ignorò.
In teoria era un matrimonio tra due persone.
In pratica, era come se si fossero sposati tutti e quattro. Genitori e figli.
(frammento da pag. 163)




Vi rimando come al solito a Lunedì prossimo per la recensione di questo spassoso romanzo di Luca Bianchini.
Voi l'avete letto? Cosa ne pensate?

Buona vita e buone letture.


3 commenti:

  1. letto e amato! ad oggi rimane uno dei miei libri preferiti ♥

    RispondiElimina
  2. mamma mia che frammento . le tue scelte sono sempre adatte

    RispondiElimina

Ciao, lascia pure un segno del tuo passaggio... mi farai felice :)