venerdì 17 aprile 2015

Profumo di pagine nuove #21 - Creature rare, pseudo-Gatsby e romanzi storici


Buonasera (o dovrei dire buonanotte?) miei amati lettori e bentornati su Sfogliando la vita.
Sono distrutta dallo studio in questo periodo, e riesco a trovare il tempo di scrivere solo a fine giornata.
Oggi torna, dopo qualche settimana di assenza, la rubrica in cui scopriamo le novità libresche più interessanti dell'ultima settimana. Una puntata, come vedrete, piuttosto povera poichè sono usciti davvero pochi volumi accattivanti (secondo il mio gusto). Ma vediamoli subito insieme.

E voi, da quali titoli siete attratti?


dal 9 al 15 Aprile





Titolo: I miei piccoli dispiaceri
Autore: Miriam Toews
Editore: Marcos y Marcos
Pagine: 363
Prezzo: 18 euro

Trama:
Elf è sempre stata la più bella. Ha stile, idee geniali, ti fa morir dal ridere; le capitali del mondo la ricoprono allegramente di dollari per farle suonare il pianoforte e gli uomini si innamorano perdutamente di lei. 
Yoli è la sorella squinternata. Ha messo al mondo figli con padri diversi, ha un amante avvocato, se si rompe la macchina fa sesso con il meccanico, ha il conto sempre in rosso e una carriera mancata. 
E cos'è adesso questa storia che Elf vuole morire? 
Proprio in questo momento, poi, a due settimane da un'importantissima tournée. "Elfie, ma ti rendi conto di quanto mi mancheresti?" Quali sono le cose giuste da dire per salvare una vita? 
Yoli la prende in giro, la consola, la sgrida, aggredisce lo psichiatra dell'ospedale, cammina lungo il fiume tumultuoso del disgelo, non sa più che pesci pigliare. Cospira con la madre, con zia Tina, con il tenero marito scienziato di Elf, con Claudio, il suo agente italiano, e tra cene alcoliche, sms di figli ed ex mariti, sorrisi e ultime frontiere del pianto, lottano tutti per convincere Elf a restare. E in questo lungo duello di parole, carezze, umorismo nero si celebra la grazia e l'energia che occorrono per accettare il dono fragile della vita.

Cosa mi ha colpita:
Sono stata in libreria qualche giorno fa e l'ho visto dal vivo. La copertina è meravigliosa e vista da vicino lo è ancora di più. La trama è originale e diversa da tutte quelle che ho sentito ultimamente.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Sarebbe perfetto per questa primavera, in una mattinata di sole, all'aperto.







Titolo: Un lungo fatale ultimo addio
Autore: Velonero
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 284
Prezzo: 9,90 euro

Trama:
Londra 1819
Valéry Campbell sa di mettere a rischio la propria reputazione, quando si reca nella bisca di Lady Venom, ma deve impedire al padre di giocarsi tutto in una mano di carte. 
Sir Arthur Campbell però ha già barattato la tenuta di famiglia e, con l'acqua alla gola, tenta di vendere anche la figlia a un losco e ricchissimo libertino, Lord Baxton. Questi non è altri che lo zio di Charles, il figlio del duca di Ragland, anche lui ospite della bisca: è proprio in quest'occasione che Valéry lo rincontra, dopo anni, e scopre di provare qualcosa per lui. 
Naufragato l'estremo tentativo di ripagare i suoi debiti, Sir Arthur, in un accesso di disperazione, si suicida al tavolo da gioco. Da questo momento in poi la vita di Valéry si complica terribilmente. 
I trascorsi della sua famiglia non le permettono di sposare Charles e al tempo stesso si trova a lottare con tutte le forze per resistere ai tentativi di seduzione di Lord Baxton, al quale non vuole cedere. Lo scontro tra i due è aperto e dichiarato: ma chi è davvero David Baxton? Quel che Valéry pensa di lui corrisponde a verità?

Cosa mi ha colpita:
La trama mi affascina, e mi fa venire in mente una di quelle fiction di Rai1 che segue mia nonna. Detesto la copertina e il titolo da melodramma.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Inverno, o al massimo Novembre. Freddo, colori glaciali attorno.







Titolo: L'amore verrà
Autore: Jessica Sorensen
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 318
Prezzo: 9,90 euro

Trama:
Per tutta la sua breve esistenza, Nova Reed ha sempre saputo cosa fare. Voleva diventare una famosa musicista e sposare il suo grande amore. Ma poi tutto è cambiato in un istante, in un giorno che non potrà mai dimenticare. E da allora le pare di essere sempre sull'orlo dell'abisso, sul punto di impazzire. 
Il suo destino, però, si incrocia con quello di Quinton Carter. Anche lui, con la sua aria triste e persa, sembra avere un grosso debito con la vita e un passato turbolento che non vuole ricordare. Nova desidera aiutarlo, forse per scacciare i propri fantasmi e sensi di colpa, ma non sa che quel ragazzo nasconde un terribile segreto. E se lei dovesse decidere di andare avanti con lui, potrebbe davvero perdersi per sempre... Anche Quinton deve fare una scelta: si merita davvero l'amore di Nova o dovrà scontare in eterno i tragici errori che ha commesso prima di incontrarla?

Cosa mi ha colpita:
L'ennesima trilogia romantica ha inizio? Ebbene si. Jessica Sorensen ritorna con la 'Stelle cadenti series'.
La trama sembra piuttosto banale e già sentita, ma ho letto in giro che quest'autrice scrive piuttosto bene. C'è da fidarsi? 

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Lettura che mi fa pensare al mese di Settembre, e alla sua promessa di fresco.








Titolo: Il Grande Gorsky
Autore: Vesna Goldsworthy
Editore: Mondadori
Pagine: 162
Prezzo: 16 euro

Trama:
"Era uno di quegli affari che capitano una volta nella vita, se si è fortunati." Per Nicholas, giovane libraio di Chelsea, l'affare si chiama Roman Gorsky: il miliardario russo più ricco e sfuggente di tutta Londra. Gorsky è speciale, i suoi modi sono eleganti con noncuranza, ha fascino, i suoi soldi non gridano, sussurrano, la voce è gentile e non ha bisogno di sfoggiare i simboli del potere. Cosa ci fa Roman Gorsky sulla soglia di una piccola libreria indipendente? Ha una richiesta, uno specialissimo desiderio per cui è pronto a pagare qualsiasi fortuna. Sta ristrutturando una nuova casa (un palazzo che faccia impallidire Buckingham Palace) e vuole che sia dotata della migliore biblioteca privata della città, anzi d'Europa. 
Non una biblioteca qualsiasi, ma quella di un lettore appassionato, piena di vecchi tascabili e edizioni rare, libri ereditati e novità ancora da leggere. Una biblioteca in grado di incantare... Chi? Natalia Summerscale. Incredibilmente bella e incredibilmente inavvicinabile. 
Lei e Gorsky si sono conosciuti nella Stalingrado della loro infanzia, poi si sono perduti. E' per lei che Gorsky ha costruito tutta la sua fortuna, per lei da decenni costruisce un piano di conquista con la precisione di un generale dell'Armata Rossa. Per lei assolda il giovane Nicholas, Cupido complice e ingenuo del più assoluto degli amori...

Cosa mi ha colpita:
Un chiaro richiamo al capolavoro di Fitzgerald, ed io lo accolgo immediatamente. Da amante sfegatata di Gatsby, quale sono, comprerò sicuramente questo libro.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Voglio leggerlo quest'estate, sul balcone, senza pensieri.








Titolo: I fantasmi del delta
Autore: Aurélien Molas
Editore: Mondadori (Strade blu)
Pagine: 439
Prezzo: 24 euro

Trama:
Delta del Niger, estate 2003. 
Padre David, un prete poco convenzionale che dirige un orfanotrofio nel cuore della Nigeria, riceve la visita di una donna che gli porta Nais, una bimba affetta da una misteriosa malattia, chiedendogli di accoglierla e proteggerla. 
Da quel momento, la vita di padre David e quella della bimba cambieranno per sempre. Tutti infatti vorrebbero impadronirsi di questa creatura che possiede una rarissima caratteristica genetica che le impedisce di invecchiare, mentre gli abitanti del luogo, vedendola diversa, la considerano una strega portatrice di sventura. Le implicazioni scientifiche che possono aprire nuovi orizzonti per la ricerca, ma soprattutto le prospettive economiche in gioco, muovono personaggi senza scrupoli pronti a ogni tipo di violenza pur di mettere le mani sulla bambina il cui DNA potrebbe cambiare il mondo. Il prete, con l'aiuto di due medici francesi e di un'infermiera americana che lavorano per Medici senza frontiere, farà di tutto per proteggerla, e i quattro si troveranno coinvolti in una spietata caccia senza esclusione di colpi.

Cosa mi ha colpita:
Questa si che è una trama nuova e intrigante. Il prezzo di copertina è alquanto proibitivo considerato che si tratta anche di una brossura. Aspetto di leggere qualche recensione a riguardo.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Durante un lungo viaggio.






Titolo: Scritto sulla sabbia
Autore: Clare Mackintosh
Editore: De Agostini
Pagine: 414
Prezzo: 16,90 euro

Trama:
La manina che d'improvviso sfugge alla presa materna, gli stivali di gomma che corrono sull'asfalto bagnato, poi il tonfo sordo e definitivo della collisione. Si spegne così, in pochi maledetti istanti, la vita del piccolo Jacob. L'auto che l'ha investito è schizzata via senza fermarsi, e mentre l'ispettore Stevens, affiancato dalla giovane e attraente Kate, lavora per risalire all'identità dell'omicida, la madre di Jacob fa perdere le sue tracce. 
Per ritirarsi in un cottage isolato sulle scogliere del Galles e provare a rimettere insieme i frammenti di una vita straziata. 
Ma è davvero tutto come sembra? 
In un gioco di specchi, Clare Mackintosh si diverte a spiazzare il lettore capovolgendo ruoli e prospettive lungo la linea sottile che separa vittime e colpevoli. Ispirato a un fatto realmente accaduto, "Scritto sulla sabbia" è il racconto di una doppia, sconcertante verità. Custodita nel luogo più misterioso che esista: il cuore di una donna.

Cosa mi ha colpita:
Questa storia mi ha incuriosita. E' misteriosa e allo stesso tempo 'classica' del genere noir/giallo. MI aspetto colpi di scena e tanta suspance.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Potrebbe essere un buon compagno di sdraio, quando mi annoio sulla spiaggia.






Titolo: Da una notte all'altra
Autore: Carlo Fruttero
Editore: Mondadori
Pagine: 146
Prezzo: 12 euro

Trama:
Il libro che avete tra le mani è davvero prezioso: non solo perché è un libro, e non solo perché ne contiene molti altri, ma soprattutto perché racchiude le ultime pagine scritte da Carlo Fruttero, sinora inedite. 
Per lui, come per ogni lettore vero, i grandi libri di ogni tempo stanno vicini, in un continuo dialogo: "non c'è nessun criterio, vanno sistemati così, come viene viene. E questo il loro bello" dice con il suo sorriso sornione in un dialogo immaginario con Fabio Fazio, insieme al quale aveva concepito questo progetto, "è la mania delle classifiche a rovinare sempre tutto". Così Fruttero raccoglie, per se stesso e per noi, i libri che più ha amato, dall'Iliade fino a Pinocchio, da Madame Bovary a Don Camillo, da Shakespeare a Calvino: e ce li racconta attraverso "schede" fulminanti per acume e ironia, spiegandoci senza mai salire in cattedra quanto un buon libro sia sempre "contemporaneo del futuro". Una galleria di "ritratti di romanzi" e di scrittori, da percorrere con passione e profondo divertimento, con lo stupore di chi può attraversare la biblioteca di uno straordinario narratore. Se Fruttero ci parla di sé attraverso i "suoi" libri, le pagine dell'Introduzione e il Backstage della figlia Maria Carla ci raccontano con infinito affetto un uomo che, come scrive Ernesto Ferrero, "di leggere, di scoprire autori nuovi, di incantarsi, di sorprendersi, non si è mai stancato".

Cosa mi ha colpita:
Lo so, lo so. Non è un romanzo. Ma, quando scrittori o scrittrici parlano di libri e dei loro percorsi da lettori, io non resisto. E' più forte di me.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Un volumetto da tenere in borsa e da tirare fuori al momento giusto.







Titolo: Brilliance - La formula del potere
Autore: Marcus Sakey
Editore: Nord
Pagine: 446
Prezzo: 18,60 euro

Trama:
Nessuno ne conosce la causa, ma una cosa è certa: dal 1980 l'1% dei nuovi nati è un genio. Una percentuale altissima, che in un primo momento aveva dato speranza al mondo intero. Si pensava che quei "bambini speciali" avrebbero aiutato l'umanità a progredire in campi come la medicina e la fisica, la tecnologia e l'informatica. Ma, adesso che le prime generazioni di geni sono diventate adulte, la situazione è radicalmente cambiata. I governi hanno scoperto a proprie spese che quelle persone sono troppo intelligenti per essere controllate e, da risorse preziose, si sono rivelate una minaccia da discriminare fin dalla nascita. Una delle conseguenze di questa politica, però, è stata la comparsa di un'organizzazione terroristica guidata dal carismatico e inafferrabile John Smith, il ricercato numero 1 dalle autorità americane. Ci vuole un genio per trovarne un altro, così il compito di catturarlo viene affidato all'agente speciale Nick Cooper, pure lui dotato di straordinarie capacità logiche. E' l'inizio di uno scontro senza precedenti. Di uno scontro tra due menti uniche - in cui ogni mossa di Nick potrebbe essere stata anticipata dal suo avversario -, e di uno scontro tra due personalità profondamente diverse, eppure segnate entrambe da dubbi e conflitti morali. E, nel corso di questa cruenta partita a scacchi con John Smith, Nick si renderà conto che niente è come sembra. Perché anche la giustizia custodisce un'anima nera...

Cosa mi ha colpita:
Questo non è per niente il mio genere, però, per qualche strambo motivo, mi attira. Si potrebbe rivelare una profonda riflessione sociale e politica sul potere.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Su di un treno in corsa.







Titolo: La quarta estate
Autore: Paolo Casadio
Editore: Piemme 
Pagine: 219
Prezzo: 15,90 euro

Trama:
L'estate che cambierà per sempre la sua vita, quella del 1943, inizia con un lungo viaggio, dal Garda, dov'è nata e cresciuta, a Marina di Ravenna, dove per tre mesi dovrà esercitare la sua professione; sola, per la prima volta. Sa che spostarsi è pericoloso, ma il suo lago è divenuto ormai troppo stretto e ha bisogno di andarsene per dimostrare a se stessa, più che agli altri, chi desidera diventare. Un medico. Una donna. Entrambe le cose. Ma anche così lontano da casa, il pregiudizio l'ha seguita. 
Quando compare sulla soglia del sanatorio, infatti, le infermiere, le suore, comprendono che, a dispetto del suo nome, Andrea Zanardelli non è il dottore che si aspettavano. 
C'è stato un errore, a cui però è impossibile porre rimedio. Unico rimprovero, il loro sguardo muto e sorpreso. Comincia quindi nel silenzio quell'estate. Un silenzio spezzato solo dall'inquieto moto delle onde del mare che Andrea non ha mai visto e dalle grida dei bambini che deve curare. Un silenzio lontano anni luce dalla guerra, dalla fine delle illusioni imperiali, dai proclami gridati, dalle divise e dai morti. Ma che non durerà a lungo. Perché quell'estate segnerà una svolta per la storia del paese e per la sua vita. E non sarà più possibile tornare indietro.

Cosa mi ha colpita:
Ultimamente mi sento molto attratta dai romanzi storici. E' come se riuscissero a farmi viaggiare nel tempo. 

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Su un vecchio dondolo, nel mese di Giugno.







Titolo: Due madri
Autore: Ugo Barbàra
Editore: Frassinelli
Pagine: 289
Prezzo: 16 euro

Trama:
Certe storie non hanno un solo passato, né un solo presente. Certe storie si intrecciano continuamente, e scambiano chi le vive come se conoscessero i fili che compongono il tempo uno a uno. Certe storie non ammettono distanza e continuano a pulsare nel caldo e nel freddo, aspettando il destino. Il nuovo romanzo di Ugo Barbàra è un intreccio di passioni dolci e terribili, di amori senza speranza e di sogni senza pace che attraversano il tempo e lo spazio, come solo le grandi passioni riescono a fare. Attraverso una scrittura discreta e delicata come un sussurro ma forte, ritmata e incisiva come un tamburo di guerra, il racconto di come certi fiori resistano alla neve. E di come donne e uomini sopravvivano al silenzio e all'infamia della Storia, per restare umani.

Cosa mi ha colpita:
Trama assolutamente criptica e indefinita, ma una meravigliosa copertina. Solo chi leggerà saprà.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Jolly.







Titolo: Ossessione color cremisi
Autore: Simona Liubcich
Editore: Harlequin Mondadori
Pagine: -
Prezzo: 12,90 euro

Trama:
Londra, 1888. Nessuna donna può dirsi al sicuro, mentre le gelide nebbie invadono le strade della metropoli sulle riva del Tamigi. 
Né le più sfortunate, nei vicoli di Whitechapel, dove la minaccia di Jack lo Squartatore si annida nell'ombra. Né le dame dell'alta società vittoriana, schiave di rigide convenzioni e riti soffocanti, sottomesse a padri e mariti.
Olivia Lancaster non fa eccezione. Figlia di un nobile molto in vista, viene promessa in sposa al più viscido e rivoltante degli uomini, nonostante lei si opponga con tutte le sue forze. D'altra parte Olivia è una ribelle per natura. Erborista e filantropa, non si considera affatto inferiore in quanto donna ed è disposta a rischiare di persona pur di ottenere ciò che vuole. Anche l'uomo che desidera. Ethan Rowland, Conte di Stafford è stato il suo sogno proibito fin da quando era una fanciulla ed ora è pronta persino a incastrarlo con una scena di seduzione per compromettersi con lui e indurlo alle nozze riparatrici. Ma se Ethan si trova d'accordo nel godere delle grazie peccaminose di Olivia, di certo non è uomo che ami essere manovrato. Nemmeno dalla più sensuale e scandalosa lady di tutta l'Inghilterra.

Cosa mi ha colpita:
Ed ecco un altro romanzo storico che mi chiama e mi seduce. Eh si, è proprio il caso di dirlo, perchè qui l'ambientazione storica si mescola con il romance.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Perfetto in una fresca mattinata di Marzo, sorseggiando un tè.








Titolo: Reflections
Autore: Kasie West
Editore: De Agostini
Pagine: 400
Prezzo: 14,90 euro

Trama:
Addie ha l'incredibile potere di vedere il futuro: ogni volta che si trova ad affrontare una scelta, può percepire esattamente quello che accadrà. Così, quando i suoi genitori divorziano, Addie prova a indagare il futuro, indecisa se scegliere di restare con la madre e con il ragazzo più popolare della scuola, oppure seguire il padre in un'altra città e conoscere così il nuovo amore della sua vita...

Cosa mi ha colpita:
La trama non è per nulla coinvolgente, sembra proprio arronzata. Ma la cover? Mi attira come una calamita. Credo che ne andrò a leggere le prime pagine in libreria, per capire come è scritto e se davvero potrebbe piacermi.

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Mentre affondo nel morbido divano di mia nonna.








Titolo: Le streghe di Astor High
Autore: Brittany Geragotelis
Editore: Piemme
Pagine: 306
Prezzo: 16 euro

Trama:
Hadley Bishop è la discendente della più potente strega di tutti i tempi nonché la ragazza più popolare del liceo Astor High. Le sue giornate scorrono serene e divertenti, fra gli impegni di cheerleader e le lezioni di magia (e alcuni piccoli segreti relativi a un guardaroba capace di rinnovarsi grazie a qualche semplice incantesimo). Ma quando sua madre viene rapita e uccisa dalla stessa congrega di streghe che assassinò la sua antenata durante i processi di Salem, Hadley decide di farla finita con la minaccia che tormenta la sua famiglia da secoli, e di farlo una volta per tutte. Con l'aiuto delle amiche e dei compagni, Hadley darà vita a una battaglia epica, combattuta senza esclusione di colpi, che sconvolgerà il mondo della magia per sempre. Eppure, nonostante il suo coraggio e il suo potere, Hadley non potrà evitare di innamorarsi del ragazzo sbagliato. Quello che non avrebbe mai dovuto stregare il suo cuore.

Cosa mi ha colpita:
Quando sente di streghe e incantesimi, il mio cuore inizia a galoppare. Non posso fermarlo. Sto aspettando una copia di questo romanzo dalla casa editrice, e non vedo l'ora che arrivi!

Quando mi piacerebbe leggerlo:
Si prospetta un agosto afoso e... stregato.


_____________



Fatemi sapere nei commenti quali sono i libri che hanno attirato la vostra attenzione.

Buona vita e buona lettura.

4 commenti:

  1. Quanti titoli interessanti Fede!! In particolare mi incuriosiscono I miei piccoli dispiaceri e Scritto sulla sabbia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara *.* Anche io sono troppo attratta da I miei piccoli dispiaceri!

      Elimina
  2. Il Grande Gorsky mi ispira moltissimo!!

    RispondiElimina

Ciao, lascia pure un segno del tuo passaggio... mi farai felice :)