sabato 18 aprile 2015

Una spolverata di zucchero per un sorriso - Recensione di 'Chi sa fare la torta di mele trova marito' di Valentina Santini


Salve lettori, buon sabato sera e bentornati su Sfogliando la vita.
Io adoro il sabato, perchè sembra trovarsi in una specie di dimensione speciale. Mi sembra un po' come se il tempo sospendesse il suo scorrere per fare una pausa riposante. E per poi tonare a correre forsennato nel corso della domenica.
Interrompo lo studio per un'oretta e vi parlo di un breve romanzo, inviatomi gentilmente dalla Ouverture Edizioni: 'Chi sa fare la torta di mele trova marito' di Valentina Santini.
Una mini-recensione, o meglio una serie di riflessioni, pensieri sconclusionati e un mare di metafore mangerecce :)


#26




Con un entusiasmo degno del primo uomo sbarcato sulla luna mi metto ad amalgamare il burro con lo zucchero mentre Agata separa le chiare dai tuorli.
Ehi, ehi, ehi. Fermi tutti. Mica penserete che spiattelli con tanta facilità come si fa una torta di mele, vero?

Come la piacevole e calda compagnia di un'amica che ti conosce da sempre. Questo piccolo romanzo è così. Ti diverte e ti accarezza le giornate, senza invadenza.
Di sicuro non ti sorprende con colpi di scena inaspettatinon ti travolge come l'ultimo King, e non ti fa piangere disperata quando giri l'ultima pagina, ma riesce nel suo intento di intrattenere.
Perchè di puro e semplice intrattenimento stiamo parlando. Un libello sottile e non particolarmente profondo, che desidera solo far sorridere e appassionare lievemente.
Ve lo descriverò con poche parole, e un po' di zucchero.

E' leggero come una meringa alla fragola. Con un linguaggio sciolto e colorato Valentina Santini ci permette di sbirciare per un po' nella vita di Eva, una ragazza che oscilla tra il pensiero devastante di una storia appena finita, un lavoro che odia, la sua passione per i dolci e l'affetto che la lega al suo coinquilino. Un affetto che lieviterà pian piano, proprio come la pasta soffice di una pizza sotto uno straccio umido.

E' divertente e dissacrante, come una torta a forma di sigaretta preparata per un uomo che ha appena faticosamente smesso di fumare, ma devo dire che non è riuscito a farmi ridere di gusto. L'ho trovato un po' troppo farcito di clichè, e a mio parere non basta essere imbranata e avere un amico gay e pazzo per essere divertente. 

Non sono riuscita, purtroppo, ad entrare in contatto con la protagonista e dunque non ho avvertito le sue sensazioni ed emozioni. E' stato come quando una ragazza che hai appena conosciuto sul pullman ti racconta metà della sua vita, e tu cerchi di mostrarti interessata, ma sai bene che tutte quelle parole non avranno alcuna influenza sulla tua vita.
Un po' freddo, dunque, e distaccato, come un gelato al pistacchio che è solo verde ma non sa di pistacchio. Allo stesso tempo, devo dire, che la lettura risulta scorrevolissima.
Alcune situazioni che si vengono a creare sono interessanti e molte delle osservazioni della protagonista sono sagaci e spiritose, ma spesso ho trovato i personaggi fastidiosi e alcune scene volutamente eccessive, come se non si conoscesse un altro modo per rendere la storia piacevole.
Eva in particolare non è il tipo di donna che amo. Tutt'altro. E' in continua agonia, si lamenta, è piuttosto distratta e superficiale e spesso fa il contrario di quello che avrei fatto io nella medesima situazione.


La scrittura della Santini è scorrevole e la storia scivola via come un bicchiere d'acqua naturale. La trama è piuttosto semplice e non particolarmente originale. 
Non ho amato l'impaginazione e l'idea di mettere continui spazi nella pagina, come se ogni frase fosse solitaria. In questo modo la prosa appariva sconnessa graficamente e non risultavano chiari alcuni passaggi temporali.

E', pensate un po', anche misterioso, come una tisana esotica di cui non potrai mai conoscere gli ingredienti. Infatti, uno degli elementi che ho maggiormente apprezzato di questo romanzo, è stata la sfumatura enigmatica (di cui ovviamente non vi dirò nulla) che l'autrice ha inserito nella parte finale.
In quella fase il libro migliora molto, e si fa addirittura intrigante. La mia curiosità, che durante tutta la lettura bramava qualcosa di più, è stata accontentata almeno in parte.

E' romantico, si, come un cioccolatino a forma di cuore, però fondente. Esatto, perchè c'è una (anzi due, no tre) storia d'amore, ma non è particolarmente passionale o emozionante. Questo perchè, i personaggi maschili non sono affatto caratterizzati psicologicamente, e quindi mi è sembrato di non conoscerli.

Insomma, per finire, ho trovato numerosi difetti in questo romanzo, ma anche qualche pregio. Tutto sommato si è fatto leggere.
Ve lo consiglio come comfort-book da portare in spiaggia quest'estate. 
Unica controindicazione: Vi verrà una voglia matta di dolci.


Voto:
Carino, ma evitabile



Consiglio musicale:



_________


Voi l'avete letto? Lo leggerete? Vi ispira?
Fatemi sapere tutto nei commenti.

Buona vita e buona lettura.




9 commenti:

  1. La tua non è una recensione, ma è l'opposto. è un capolavoro frizzante, dinamico, nuovo, ed il suo pregio e che può essere critico o meno ma produce comunque l'effetto di far venire voglia di leggere e questo per una blogger di letteratura è vita

    RispondiElimina
  2. Peccato, la copertina è troppo pucciosa e mi ricordo che ti ispirava parecchio quando ce l'avevi segnalato!!!
    Concordo con il commento sopra sulle tue recensioni sempre perfette per me!!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caraaa ciao! E' da secoli che non ti sento :)
      Grazie mille come sempre per i complimenti *.*

      Elimina
    2. Lo so!Sono scomparsa...sto trasloccando e ho praticamente zero tempo e stanno succedendo un po' di cose, se riesco ti scrivo una mail!!Domani torno con una recensione però! ^^
      un abbraccio!

      Elimina
  3. Davvero Federica questa recensione si gusta, si assapora si mangia con gli occhi!
    Bellissima recensione davvero anche se il romanzo non mi ha colpito moltissimo ma tanto di cappello per il titolo: davvero geniale ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero!!! Sono contenta che ti sia piaciuta :)

      Elimina
  4. Questa recensione mi ha incuriosita molto e mi ha fatto venir fame allo stesso tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah :) Si, era quello il mio intento :) :) :) :P

      Elimina

Ciao, lascia pure un segno del tuo passaggio... mi farai felice :)